Cade dalle scale per scappare dal marito violento: aveva il figlio in braccio

Una lite violenta che è finita grazie all’intervento dei vicini. A San Giuseppe Vesuviano, una lite tra marito e moglie che poteva sfociare in tragedia. Come riporta Il Mattino, l’altra notte il compagno della donna l’ha presa a calci e pugni. Atti aggressivi che hanno indotto la donna a tentare la fuga con il bambino di due anni in braccio. Per scappare dalle violenze del marito, la donna è caduta dalle scale ed entrambi, dopo l’intervento dei vicini, sono finiti in ospedale.

In via Cicelle, gli abitanti della zona si sono subito allertati e hanno chiamato le forze dell’ordine che sono subito intervenute e hanno messo in manette l’uomo che ora si trova a Poggioreale. La donna e il bambini sono stati portati in ospedale, dopo che le forze dell’ordine hanno raccolto le testimonianze. La donna ha contusioni sul corpo ed escoriazioni alla faccia e al naso, guarirà in circa 15 giorni, mentre il bambino ha escoriazioni al corpo e guarirà in 5 giorni. Episodi di violenza erano già accaduti in passato ma senza mai essere denunciati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più