Prete sospeso dalla Diocesi di Aversa: i fedeli lo accusano di pedofilia

Un nuovo presunto scandalo che ha a che fare con la pedofilia travolge la Chiesa. È la stessa Diocesi di Aversa a informare di aver sospeso un sacerdote, che opera in provincia di Caserta, in seguito a delle segnalazioni provenienti dai fedeli.

L’accusa è molto grave ed è di abusi su un minore, per tale motivo il vescovo Angelo Spinillo ha immediatamente deciso di sospendere il parroco in attesa degli opportuni approfondimenti del caso: “A seguito della segnalazione pervenuta alla Diocesi di Aversa, in data 24 maggio 2019 da parte di alcuni fedeli […] che attribuiva al Parroco della stessa chiesa […] atti configurabili come abuso su una persona di minore età, nei confronti dello stesso Sacerdote, in data 25 maggio 2019, è stato emanato un Provvedimento Disciplinare Cautelativo con l’immediata interdizione dalle funzioni di Parroco”.

Così è scritto nella nota diffusa dalla Diocesi. Nel frattempo verrà assicurata ogni tutela necessaria a proteggere il minorenne ritenuto vittima degli abusi, mentre sono state già avviate tutte le procedure previste dal Codice Canonico. Da parte propria, il prete respinge ogni accusa.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più