Operaio cade e va in ospedale: perde il reddito di cittadinanza perché lavora in nero

operaio lavoro nero reddito di cittadinanza

Ennesimo caso di beffa per intascare il reddito di cittadinanza. Tutto è successo a Palma Campania, dove un operaio di circa 60 anni stava lavorando “in nero” come imbianchino nella ristrutturazione di uno stabile, quando all’improvviso è caduto da un’impalcatura ed è stato subito trasportato all’ospedale di Nola. Lì ha ricevuto 20 giorni di prognosi.

Il bello viene adesso, allertate le forze dell’ordine, una volta giunte sul posto, in via Croce, hanno iniziato le relative indagini. Dopo i loro controlli e quelli dell’INPS è emerso che l’uomo percepiva un assegno di 700 euro mensili, in quanto dichiarato idoneo a percepire il reddito di cittadinanza.

Il signore, nonostante lavorasse in nero, quindi senza dichiarazione alcuna, intascava ai danni dello Stato e di tante persone una cifra considerevole che gli permetteva di andare avanti.

I carabinieri, coordinati dal maresciallo Massimo Nasti, hanno revocato la misura, denunciando l’uomo per truffa.

Storie tristi e all’ordine del giorno, gente che si prende gioco delle regole, credendo di farla franca, confidiamo affinché vengano scoperti tutti gli altri casi di truffa.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più