Esplode una cascina, morti 3 vigili del fuoco: “È doloso, c’erano i timer”

vigili del fuoco morti quargnento
Photo: profilo twitter Vigili del Fuoco

Due vigili del fuoco sono morti sul colpo, il terzo trovato sotto le macerie senza vita dopo l’esplosione di un edificio a Quargnento, in provincia di Alessandria. Si sospetta che sia stato un atto doloso.

L’esplosione si è verificata, come ricostruiscono i Carabinieri, nella parte disabitata di una cascina. L’ipotesi dolosa non può essere esclusa, perché trovati dei timer per comandare a distanza l’esplosione dell’edificio che avrebbe provocato la morte dei vigili del fuoco. Attraverso la prima ricostruzione dell’evento i vigili del fuoco sono arrivati in seguito ad una segnalazione di una fuga di gas a Quargnento, dopo mezzanotte. I testimoni spiegano che una piccola esplosione era la causa di un incendio. Poi, il disastroso episodio: intorno alle due di notte c’è stata l’esplosione, la cascina è crollata.

Nella deflagrazione, oltre i 3 suddetti vigili, feriti due pompieri e un carabiniere, portati negli ospedali di Alessandria e Asti.  Altresì, in un edificio più basso, antiguo alla cascina, ritrovate due bombole di gas da cucina inesplose, motivo per il quale gli inquirenti sospettano un atto doloso, specialmente perché l’edificio era disabitato, poi una segnalazione di una fuga di gas e in ultimo l’esplosione durante l’intervento dei vigili. “Il Capo Dipartimento Salvatore Mulas e il Capo del Corpo Fabio Dattilo esprimono tutta la vicinanza alle famiglie dei tre vigili vittime del dovere e ai colleghi tutti e di Alessandria”, si legge in un post scritto dai Vigili del Fuoco sul proprio profilo Twitter per ricordare i colleghi Matteo Gastaldo, il pompiere 46enne trovato sotto le macerie, Marco Triches di anni 38, come Matteo di Alessandria, e il 32enne Antonio Candido di Reggio Calabria.

Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso il suo cordoglio in una nota, augurando pronta guarigione agli altri feriti durante l’esplosione. Ora, si auspica che il giallo dell’esplosione venga chiarito al più presto.

Potrebbe anche interessarti