Lite per terreni: accoltella vicini 70enni e scappa via in auto. Arrestato 83enne

lite vicini

Un banale lite tra vicini poteva trasformarsi in tragedia. Il giorno di Santo Stefano, Giovanni Sabatino (83enne di Cercola) ha accoltellato i suoi due vicini ed è poi scappato via a bordo della sua auto.

L’uomo ha colpito con un coltello l’uomo e la donna, sposati e anche loro settantenni, con decine di fendenti dopo una discussione legata ai confini dei loro terreni. Secondo una prima ricostruzione, a scatenare l’ira dell’uomo ci sarebbe un banale diverbio. I tre si trovavano a Napoli, a San Giovanni a Teduccio in Corso Protopisani. Dopo averli feriti, l’83enne si è messo in macchina dandosi alla fuga.

Oltre 100 km percorsi indisturbato. I carabinieri del Nucleo Operativo di Poggioreale e della stazione di S.Giovanni a Teduccio si sono messi sulle tracce di Sabatino. Hanno ricostruito il percorso e lo hanno trovato a Fondi, in provincia di Latina. Grazie anche alla collaborazione dei militari del Reparto Territoriale di Terracina, l’83enne è stato arrestato e portato al carcere di Latina. Sabatino, che ha accoltellato i suoi vicini dopo una lite, è accusato di tentato duplice omicidio.

Le vittime, marito e moglie originari di Portici, entrambi 73enni, sono stato soccorsi e ricoverati all’Ospedale del Mare di Ponticelli. Entrambi sono stati sottoposti ad un intervento chirurgico. Ad oggi, le condizioni della donna sono ora stabili mentre l’uomo è ancora in prognosi riservata.

Potrebbe anche interessarti