Reggio Emilia, schianto tra due camion: morto un 41enne di Pozzuoli

Foto Facebook-Raffaele Mariateresa Di Fraia

Un terribile incidente è avvenuto nella mattinata di ieri a Reggio Emilia. Un camionista residente a Roteglia ma originario di Pozzuoli è morto carbonizzato all’interno della sua autocisterna che trasportava inerti. Si chiamava Giovanni Lionetti e aveva solo 42 anni.

Secondo quanto riportato da reggiosera.it, l’incidente è avvenuto poco prima delle 11 a Poviglio, all’incrocio fra via Matteotti e via Molinara. Il mezzo ha sbandato per cause ancora in corso di accertamento, forse anche complice la fitta nebbia. Il camion è finito quindi di traverso sulla carreggiata e ha distrutto la cancellata di un’abitazione.

Dall’altra parte è arrivato un altro camion, che trasportava travi in legno e materiale edile. Il conducente, un uomo di 52 anni residente a Brescia, non è riuscito ad evitare l’impatto. In seguito allo schianto le cabine dei due mezzi pesanti hanno preso fuoco.

Il conducente del mezzo che trasportava travi in legno e materiale edile è riuscito a uscire dall’abitacolo. Purtroppo, invece, Giovanni Lionetti non è riuscito ad uscire dal suo mezzo. Il primo è stato soccorso dal personale medico inviato dal 118 ed è stato portato all’ospedale di Guastalla. Le sue condizioni sono di media gravità.

Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti della polizia locale dell’unione Bassa reggiana, che ora dovranno ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. La vittima dell’incidente a Reggio Emilia, Giovanni Lionetti, era separato con tre figli. L’uomo era originario di Pozzuoli, ma da tempo viveva a Roteglia, in provincia di Reggio Emilia. Tanti i messaggi di cordoglio comparsi in queste ultime ore sui social.

Potrebbe anche interessarti