Sant’Antimo: rapina in banca con una bomba ma il bancomat resiste

Foto di Rtn tv, Facebook

SANT’ANTIMO – Un gruppo di rapinatori tenta di derubare un bancomat, ma il colpo fallisce. È successo stanotte, attorno alle 2.30, a Sant’Antimo in corso Cardinale Verde nel cuore del centro storico cittadino.

I rapinatori hanno fatto esplodere una bomba davanti le porte d’ingresso della filiale della Banca Popolare di Ancona. Lo scoppio dell’ordigno ha svegliato i residenti della zona che hanno telefonato il 112. Giunti nel luogo dell’esplosione, i carabinieri della compagnia di Giugliano hanno subito messo in sicurezza la zona.

Lo scoppio dell’ordigno ha distrutto l’ingresso della banca e alcune finestre degli appartamenti vicini all’esercizio. I militari hanno acquisito le registrazioni del sistema di videosorveglianza della filiale e di altre attività dell’area.

Stando alle prime ricostruzioni, il gruppo di rapinatori potrebbe essere composto da quattro o cinque persone vestite con abiti scuri e con un passamontagna sul volto. I ladri hanno raggiunto la banca su una vettura di grossa cilindrata, fermandola a pochi metri di distanza dalla banca.

Dopo l’espulsione, i rapinatori hanno cercato di impossessarsi del bancomat, vero oggetto della rapina. Ma nonostante l’esplosione e i tentativi di scardinamento da parte dei ladri, il bancomat ha restituito, costringendo i banditi ad una fuga a mani vuote.

Quanto accaduto a Sant’Antimo è il secondo tentativo fallito di rapina a danno di un bancomat nel corso di questa settimana in provincia di Napoli. Un tentativo analogo è avvenuto a Giugliano, quando un gruppo di rapinatori ha fatto esplodere una bomba all’ingesso della filiale della Banca Popolare di Novara in corso Campano. Anche in questo caso, i ladri non sono riusciti a scardinare il bancomat.

Potrebbe anche interessarti