La cena gli costa la vita: morto a 36 per un boccone andato di traverso

MontecatiniNon ce l’ha fatta Roberto Posillico, un giovane di 36 anni nativo di Durazzano, Benevento, morto in seguito di un boccone andato di traverso durante una cena con gli amici.

Roberto era andato a mangiare in un ristorante di Montecatini, si era trasferito lì per motivi di lavoro, non molto lontano da Durazzano, sempre a Benevento.

Una serata tranquilla da trascorrere con gli amici si è quindi trasformata in una tragedia. Il boccone che lo ha ucciso è stato un pezzo di carne andato di traverso.

Il povero Roberto Posillico si è quindi portato le mani alla gola. Gli amici e tutti i presenti avevano subito capito che si trattasse di qualcosa di grave ed hanno prontamente chiamato i soccorsi. Purtroppo non c’è stato nulla da fare, l’ossigeno non arrivava più al cervello ed i sanitari lo hanno trasportato in ospedale. L’uomo però aveva già subito morte cerebrale.

Ieri è arrivata la sua morte, a distanza di 3 giorni dal fatto. Sono state 72 ore intense quelle per i familiari e gli amici che speravano in un miracolo che non è avvenuto.

Una vera e propria tragedia quindi quella accaduta a Montecatini nel ristorante di proprietà di una famiglia di Durazzano, proprio dove Roberto si sentiva a casa.

Potrebbe anche interessarti