Coronavirus, prima vittima nel Salernitano: “Chi ha avuto contatti stia in quarantena”

È un uomo di 76 anni nato a San Cipriano Picentino e residente a Bellizzi la prima vittima del coronavirus nel Salernitano. A comunicarlo è stato il sindaco del paese Mimmo Volpe:

“Per la lealtà e la serietà che ci ha sempre contraddistinto devo comunicarvi, con rammarico, che la prima verifica del tampone effettuata al nostro concittadino, deceduto il 10 marzo, risulta positivo da coronavirus. Ora si aspetta per prassi una seconda verifica dall’Ospedale Cotugno di Napoli. L’appello che rivolgo a tutti gli amici che hanno avuto rapporti con lui di mettersi in quarantena e comunicare ai propri medici di base un eventuale stato febbrile. Ancora un abbraccio alla famiglia e suoi cari. Insieme supereremo questo momento difficile”

Successivamente lo stesso sindaco con un post su facebook annuncia la chiusura della scuola: “Cari Concittadini al solo fine precauzionale ritengo doveroso chiudere le Scuole dell’Istituto Comprensivo Gaurico Rodari per avviare una disinfestazione e disinfezione straordinaria. La disposizione di chiusura vale fino 25 marzo. Pertanto invito il personale docente e non a starsene a casa.”

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Infine in queste ultime ore ha annunciato di aver convocato il comitato operativo comunale per l’operatività h24 per ricostruire gli ultimi spostamenti del deceduto prima della malattia. Il sindaco ci ha tenuto a rassicurare le persone che hanno incontrato la vittima prima del 28 febbraio poiché ritengono, che prima di quella data, non avesse ancora contratto il virus.

Potrebbe anche interessarti