Bus affollati a Napoli, il conducente sarà autorizzato a non far salire più persone

bus napoli

A Napoli nonostante i numerosi e accorati appelli a restare a casa, sono ancora troppe le persone per strada e che prendono i mezzi pubblici. I bus infatti sono sovraffollati e non consentono una distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone.

Per questo l’Azienda Napoletana di Mobilità corre ai ripari, annunciando nuove disposizioni per tutti i conducenti. In un comunicato, l’Anm spiega:

“Anm, a tutela dei passeggeri e del personale, ha deciso di limitare il numero di passeggeri sugli autobus in circolazione a Napoli. Da oggi gli autisti dei mezzi sono autorizzati a non effettuare più le fermate di salita nel caso in cui a bordo ci sia una numero di persone superiore al 20% della capienza dell’autobus esposta sul pannello a bordo di ogni bus. Il numero massimo di passeggeri è stato stabilito per consentire agli utenti di mantenere un opportuno distanziamento interpersonale a bordo. Saranno effettuate regolarmente le fermate prenotate per la discesa. La nuova disposizione è stata resa nota con una circolare interna e sarà resa pubblica anche mediante apposito avviso esposto sulle porte dei bus.
Anm continua ad assumersi ogni giorno la responsabilità di servire la mobilità cittadina e della provincia ma, al contempo, sente forte la responsabilità sia nei confronti di chi adopera il trasporto pubblico per lavoro o finalità irrinunciabili sia nei confronti dei conducenti, che con senso del dovere stanno continuando a svolgere giorno per giorno il proprio lavoro”.
Nei giorni scorsi erano stati adottati altri provvedimenti, come per esempio una catena che separava e distanziava il conducente dai passeggeri e la possibilità di salire sul mezzo solo dalle porte posteriori. Misure che però non erano bastate e avevano fatto scattare un grido d’allarme da parte di Nino Simeone, presidente della Commissione Trasporti del Comune di Napoli, che aveva scritto al sindaco.
“Non è più possibile che ci sia tanta gente per strada e sui mezzi pubblici. Bisogna intervenire subito con controlli a tappeto con le forze dell’ordine e spero che il supporto dell’Esercito sia da deterrente per contrastare la presenza in strada di questi cittadini indisciplinati. Autobus affollati possono diventare delle vere e proprie mine vaganti. Bisogna intervenire subito ma i cittadini devono assolutamente capire che per evitare la diffusione del virus bisogna restate a casa e rispettare tutte le regole stabilite dalle istituzioni”.
Ora il provvedimento che limita il numero di passeggeri sul mezzo.

Potrebbe anche interessarti