Coronavirus, addio a Raffaele: carabiniere di 52 anni lascia la moglie e 2 figli

carabiniere coronavirus
Foto Facebook-Carabinieri

Napoli – Il Covid-19 continua a mietere vittime anche tra gli uomini dell’Arma. Si è spento al Primo Policlinico di Napoli un carabiniere di Cava de’ Tirreni, di nome Raffaele Palestra, che appena due settimane fa era stato ricoverato a causa del Coronavirus.

La città di Cava de’ Tirreni piange così la sua seconda vittima da coronavirus. A dare l’annuncio è la Pagina Facebook “Noi Poliziotti per sempre”: “Nella tarda serata è infatti spirato il carabiniere 52enne Raffaele Palestra, che era ricoverato da giorni al Vecchio Policlinico di Napoli. Il militare era risultato positivo al Covid-19. Fatali le complicazioni respiratorie e renali delle ultime ore, che non gli avrebbero lasciato scampo“.

LEGGI ANCHE
Natale al Borgo 2016 a Cava de' Tirreni: degustazioni di cibo e vino con canti natalizi

Il carabiniere di Cava morto a causa del Coronavirus lascia la moglie e due figli. Una tragedia che scuote la città di Cava de’ Tirreni, dove la notizia si è subito diffusa. Il carabiniere, in forza al nucleo investigativo, era residente nella stessa frazione (Passiano) che ha fatto registrare la prima vittima. Nei giorni scorsi a perdere la vita era stato un uomo di 83 anni, di nome Antonio Milite.

Anche sulla pagina Facebook “Carabinieri” compare un messaggio di cordoglio: “A causa del coronavirus, l’Arma perde un altro figlio è il Luogotenente Raffaele Palestra del Nucleo Investigativo di Salerno. I tanti Carabinieri che hai incontrato nei 33 anni trascorsi in molti reparti sul territorio manterranno vivo il tuo ricordo proseguendo, nel solco del tuo esempio, la missione quotidiana al servizio del cittadino.
La nostra vicinanza alla moglie e ai due figli.
Ciao Raffaele”.

Potrebbe anche interessarti