Napoli, esce dal carcere e picchia una minorenne il giorno dopo

stupro disabileUn ex lottatore uscito dal carcere solo il giorno prima ha preso a pugni una minorenne a Bagnoli. Secondo quanto riporta Fanpage, il fatto è avvenuto nella tarda serata di ieri, e ha procurato all’uomo un arresto immediato.

Si tratterebbe di un ex atleta di MMA libico di soli 25 anni. Il giovane ha alle spalle numerosi precedenti per rapina, ed è irregolare sul suolo italiano. L’aggressione per cui è stato arrestato è avvenuta nella tarda serata di ieri in via Nuova Bagnoli.

Lì un ragazza di 17 anni stava passeggiando col cane. L’ex lottatore 25enne le ha afferrato il braccio, le ha strappato il telefono dalle mani e ha colpito la ragazza minorenne con un pugno facendola finire a terra. Lei ha reagito e ha cominciato a urlare, attirando così l’attenzione di parecchi residenti che si sono riversati in strada.

La volante della Polizia di Stato è arrivata pochi secondi dopo e gli agenti sono riusciti a bloccare il ragazzo, malgrado tentasse di divincolarsi con morsi e testate. La polizia stava già pattugliando il territorio, dato che pochi minuti prima il giovane aveva tentato di rubare nella sede dell’Anas di viale Kennedy.

Così, meno di 24 ore dopo essere stato scarcerato da Santa Maria Capua Vetere, l’ex lottatore è stato di nuovo rinchiuso nel carcere di Poggioreale: al momento è accusato di rapina aggravata e lesioni personali, ed è stato inoltre sanzionato per aver violato le norme anti contagio.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più