Napoli, stalking e minacce sui social: 12enne finisce in ospedale per una sincope

12enne napoli socialIl bullismo ha molte forme: una di queste, tristemente diffusa negli ultimi tempi, è la violenza sui social. A farne le spese, questa volta, sarebbe stata una studentessa 12enne di Napoli, che avrebbe subito atti di bullismo sui social per i suoi chili di troppo.

Sembra che la ragazzina sia stata denigrata e anche stalkerata da due “pseudo amici”, con foto “imbarazzanti” e persino minacce su Instagram, anche di morte. Le violenze subite avrebbero messo a dura prova la ragazzina, tanto da far accadere l’inevitabile: la 12enne è addirittura finita in ospedale a causa di una sincope.

A difendere la figlia è intervenuta la madre della ragazzina, che ha tentato di rivolgersi ai genitori di uno dei due ragazzi. I due presunti bulli sono in effetti molto giovani, poco più grandi della vittima di bullismo: uno di loro ha 14 anni, l’altra, una ragazza, li compirà a luglio.

Tuttavia, sembra che il tentativo di dialogo non sia andato in porto. I due presunti haters avrebbero attaccato anche la madre della studentessa, dopo che questa ha cercato di tutelare la figlia. La donna ha quindi presentato una denuncia ai carabinieri.

Il caso della 12enne di Napoli minacciata sui social non è, purtroppo, l’unica vicenda di bullismo che si è verificata ultimamente. Basti pensare che, nella notte tra il 21 e il 22 giugno, un gruppo di tre bulli ai Quartieri Spagnoli ha pestato violentemente un ragazzo autistico.

Potrebbe anche interessarti