Tabaccaio aggredito e lasciato in un lago di sangue nel Napoletano: condizioni gravi

Tabaccaio Somma VesuvianaIeri sera un noto tabaccaio di Somma Vesuviana, Tommaso Rea, è stato trovato in una pozza di sangue all’interno del suo esercizio commerciale. Le sue condizioni sono molto gravi ed ha bisogno di donazioni di sangue.

Non si conoscono ancora i motivi dell’efferato gesto, ne tanto meno l’autore di questa feroce aggressione violenta. Le ferite riportate da Tommaso Rea sono infatti molto gravi, soprattutto al collo e all’addome, dove ha perso una gran quantità di sangue.

Il tabaccaio, peraltro segretario di “Svolta Popolare”, lista civica di maggioranza in città, è stato subito soccorso dai sanitari e trasportato presso l’Ospedale del Mare dove si trova ancora oggi in gravi condizioni.

Tanti sono stati i messaggi di solidarietà da parte di amici, parenti e semplici conoscenti. Tommaso Rea era ben conosciuto e ben voluto da molti suoi concittadini. Tanto è che lo stesso Sindaco di Somma Vesuviana ha provveduto a diramare un appello su facebook per cercare donatori di sangue per il tabaccaio aggredito questa notte.

Queste le parole del primo cittadino Salvatore Di Sarno: “Il nostro amico Tommaso Rea sta combattendo la sua battaglia per la vita. Adesso è in sala operatoria all’Ospedale del Mare. Preghiamo per lui. Ha bisogno di molte trasfusioni di sangue. Andiamo domani mattina in massa a donare direttamente all’ospedale.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più