Sciopero della fame per Arianna: padre cardiopatico ha un malore

arianna padre maloreLo sciopero della fame sta mettendo a dura prova Eugenio Manzo, padre di Arianna Manzo, che è stato colto da malore.

Secondo quanto riporta l’Ansa, il malore è sopraggiunto dopo quattro giorni di sciopero della fame. Eugenio Manzo aveva cominciato giovedì scorso a protestare contro la decisione da parte dell’ospedale Cardarelli, che non intende pagare la sentenza di risarcimento ottenuta in primo grado ben nove anni fa.

Arianna Manzo, oggi 15enne, soffre di gravi problemi neurologici dall’età di tre mesi, a causa di un farmaco anestetico somministratole per errore. Durante tutto questo arco di tempo la famiglia della piccola Arianna ha dovuto sopportare un notevole esborso economico per pagare le cure, e adesso i soldi stanno terminando.

La Corte d’Appello, però, ha dato ragione alla struttura ospedaliera, che non vuole pagare il risarcimento con l’eventualità di non essere condannata in secondo grado. Secondo i legali del Cardarelli, in tal caso la famiglia di Arianna non potrebbe fornire le garanzie per recuperare questo esborso.

È così che il padre di Arianna ha indotto questo sciopero della fame, che gli è costato un malore. L’uomo,, cardiopatico, è stato costretto a recarsi al pronto soccorso insieme con la moglie. Il presidio di protesta, davanti al Tribunale di Salerno, è stato interrotto giovedì, a causa di un attacco di convulsioni che ha colto Arianna la sera stessa.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più