La camorra in opere pubbliche e onoranze funebri: interdittiva antimafia per 4 imprese

Le mani della camorra nelle opere pubbliche e nel settore delle onoranze funebri. Il Ministero dell’Interno rende noto che il prefetto di Napoli, Marco Valentini, ha firmato ieri 4 interdittive antimafia nei confronti di imprese del territorio, che operano nell’area a nord del capoluogo, nella zona di Torre Annunziata e di Castellammare di Stabia nei settori edile, in particolare opere pubbliche, e onoranze funebri.

Con i provvedimenti del 21 dicembre salgono a 76 le interdittive antimafia adottate dal prefetto di Napoli da inizio anno, ovvero dal momento del suo insediamento alla guida della prefettura del capoluogo campano. Un segno di attenzione massima dell’ufficio territoriale del governo alla “salute”, in un’ottica di legalità, del tessuto economico-produttivo locale, per prevenire tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata del territorio.

Potrebbe anche interessarti