Covid, Josi si infuria con i ragazzi: “Intollerabile il vostro atteggiamento. Tutti assembrati senza mascherina”

Covid – il sindaco di Bacoli contro i giovanissimi. Oggi la Campania è entrata ufficialmente in zona rossa e lo sarà almeno fino al prossimo 15 marzo. Il provvedimento è stato preso a causa dell’innalzamento della curva dei contagi covid e degli ospedali pieni in tutta la Regione. Le nuove misure restrittive sono state adottate anche per diminuire il fenomeno degli assembramenti, soprattutto tra i ragazzi. Molti però sfidano le forze dell’ordine e oltre a rischiare multe salatissime, giocano con la propria e la salute degli altri. Per questo motivo il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo della Ragione, in un lungo sfogo sul proprio profilo Facebook ha puntato il dito contro quei ragazzi che non rispettando le regole provocano disagio all’intera città.

È intollerabile l’atteggiamento di gruppi di persone, troppo spesso ragazzi, che si assembrano senza utilizzare la mascherina. C’è chi la tiene al collo, chi tra le mani. E chi ne è addirittura sprovvisto. È finito il tempo dei richiami, degli appelli. Funzionano solo i verbali.

Questa sera, grazie ai Carabinieri di Bacoli, si è provveduto a sanzionare un gruppo di giovanissimi ammassati al Fusaro. A nulla era valso un primo ammonimento verbale. Stesso discorso vale per gruppi di ragazzi assembrati nel parcheggio dell’ex area mercatale. E in altre aree della città. Non se ne può più.

Per questo motivo, come rafforzamento della zona rossa, la prossima settimana continueranno ad essere chiuse le ville, i parchi, le aree gioco, le spiagge. Per alcuni è comprensibile solo questo linguaggio. Non se ne può più sapere di anziani in terapia intensiva, di bacolesi in lotta tra la vita e la morte, di commercianti che da domani resteranno chiusi e, contemporaneamente, permettere a pochi irresponsabili di rovinare il sacrificio di tanti. Basta.

Esistono, per fortuna, e mi va di evidenziarlo, moltissimi adolescenti responsabili. Dateci una mano a far veicolare questo messaggio. Mi rivolgo anche ai genitori. Solo con il rispetto delle regole usciremo da questo incubo. Non esiste un altro modo“.

 

È intollerabile l’atteggiamento di gruppi di persone, troppo spesso ragazzi, che si assembrano senza utilizzare la…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Domenica 7 marzo 2021

Potrebbe anche interessarti