Manolo Portanova ai domiciliari: il calciatore è accusato dello stupro di una 21enne

Manolo Portanova, giocatore del Genoa nato a Napoli, è agli arresti domiciliari. Accusato di violenza sessuale insieme a tre giovani dopo la denuncia di una studentessa di 21 anni, che ha raccontato ai magistrati di essere stata stuprata durante una festa in un appartamento di Siena.

Uno dei ragazzi coinvolti è il calciatore napoletano Manolo Portanova, centrocampista del Genoa – figlio dell’ex azzurro Daniele – pilastro della Nazionale under 20 e cresciuto nelle giovanili della Juventus. Indagato anche un cugino del calciatore, sempre ventenne e di Napoli, e un loro amico. Un quarto ragazzo, di 17 anni, è stato invece denunciato alla Procura del Tribunale dei minori di Firenze.

Chi è Manolo Portanova

Giovane promessa del calcio italiano, nato a Napoli nel 2000, Portanova ha collezionato diverse presenze quest’anni in Serie A – alcune con la Juventus di Pirlo e altre con il Genoa (a gennaio il suo passaggio in rosso blu). Il giocatore è anche uno dei punti di forza della nazionale minore.

Sarà ascoltato nei prossimi giorni per dire la sua sui fatti accaduti. Per i legali degli arrestati non ci sarebbe stata alcuna violenza sessuale, ma sarebbe stata soltanto una festa tra amici. Nel frattempo i giudici hanno stilato l’elenco dei partecipanti alla serata per ascoltarli.

L’ultima suo foto postata sui social risale a pochi giorni fa quando, la nazionale under 20 ha sfidato in amichevole gli azzurri in vista dell’Europeo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MANOLO PORTANOVA (@iamportanova)

Potrebbe anche interessarti