Giugliano, prende a pugni la madre e il fratello piccolo: arrestato 20enne

La violenza domestica è una piaga della società che accomuna alcune famiglie. Ogni giorno troppe persone subiscono oppressioni, violenza fisica e verbale, maltrattamenti, da chi invece dovrebbe essere una colonna della famiglia. L’ultimo episodio è avvenuto a Giugliano dove i Carabinieri hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 20enne del posto, già noto alle forze dell’ordine.

Giugliano – maltrattamenti in famiglia

I militari – allertati dal 112 – sono intervenuti presso l’abitazione dove il giovane abita insieme alla madre e al fratello 16enne. Era stata segnalata una lite in famiglia. I militari hanno accertato che, poco prima, il 20enne ha aggredito la madre, le ha sferrato diversi pugni al volto. Aggredito anche il fratello che voleva difendere sua madre. Il 20enne lo ha preso a pugni e gli ha morso il dito di una mano.

La donna ha raccontato ai carabinieri che il figlio, dipendente da sostanze alcoliche e stupefacenti, ogni giorno e da alcuni anni la maltrattava. L’arrestato è stato accompagnato al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Episodi che sono all’ordine del giorno, così come la violenza sulle donne e i femminicidi causati da ex fidanzati gelosi. E’ quello che successo pochi giorni fa a Melito, dove un uomo di 43 anni è stato arrestato dopo aver minacciato l’ex fidanzata per l’ennesima volta con un coltello.

Potrebbe anche interessarti