MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Pompei, schiaffeggia il cameriere del bar al Santuario: “2 euro per il caffè sono troppi”

santuario pompeiPompei Ha preso a schiaffi il cameriere perché due euro per un caffè gli sembravano troppi. Protagonista è un uomo che, seduto al bar di fronte al Santuario, si è ribellato al conto a suo dire eccessivo: prima ha insultato e minacciato il cameriere, poi è passato ai fatti prendendolo a schiaffi e scappando via.

L’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di tentata estorsione e lesioni aggravate è stata emessa nei suoi confronti il 2 agosto, tuttavia l’episodio risale al mese di giugno. Il giorno 4 il soggetto, che ha diversi precedenti penali, si era seduto al tavolino ordinando una tazzina di caffè ignorando la consuetudine, propria di parecchi bar, di raddoppiarne il prezzo quando questa viene servita al tavolo. Una volta avuto il conto è andato in escandescenza e ha picchiato il malcapitato, che ha riportato diversi lividi sul volto.

Ad intervenire è stata la Polizia di Stato che ha individuato il pluripregiudicato, consentendo poi di procedere alla denuncia. Le indagini sono state svolte dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata che infine ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in attesa del processo che presumibilmente stabilirà un congruo risarcimento per i gestori del locale e soprattutto per il cameriere.

Potrebbe anche interessarti