MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli, rifiuta di dare 10 euro al parcheggiatore abusivo: lui gli sputa in faccia

Non ha ceduto al tentativo di estorsione di un parcheggiatore abusivo e lui, in tutta risposta, gli ha sputato in faccia. È successo a Napoli, in via Nuova Poggioreale: il malcapitato è il figlio della titolare di un bar della zona che si è rifiutato di dare ben 10 euro al parcheggiatore, un ragazzo sui 25 anni, con il quale vi erano stati già diverbi a causa dei suoi modi arroganti e aggressivi che facevano scappare i clienti. Il giovane pretendeva il pagamento della sosta anche dai titolari del bar. L’episodio è stato riportato dal consigliere regionale Borrelli.

Dopo lo sputo anche l’aggressione con i familiari

Nella denuncia presentata si legge che la titolare del locale, in passato, aveva più volte intimato al parcheggiatore di andare via. Vi era dunque già della tensione che è sfociata nello spunto sul volto del figlio della titolare, seguito da un’aggressione del parcheggiatore supportato dai suoi familiari.

Maresca: lavoro ai parcheggiatori per eliminare la piaga

Della piaga dei parcheggiatori abusivi aveva parlato, proprio ieri, il candidato sindaco di Napoli Catello Maresca. Secondo costui una soluzione potrebbe essere quella di dare loro un lavoro affidando la gestione a dei consorzi. Nel piano del magistrato rientrerebbero soltanto quei soggetti non legati alla criminalità organizzata.