Morta in ospedale a 28 anni, rubano tutto quello che aveva. L’appello della sorella: “Ridateci almeno il telefono”

palma reale maria realeNon trova pace Palma Reale, ragazza morta a soli 28 anni dopo aver dato la luce al suo quarto figlio. La donna era positiva al Covid ed è deceduta al Policlinico Federico II di Napoli, da dove sono spariti gli effetti personali: la fede, un anello e il telefono dove erano conservati tutti i suoi ricordi, in primis video e foto. La sorella di Palma, Maria, ha pubblicato un video rivolgendo un appello all’autore di quel gesto ignobile, invitandolo a consegnare anche soltanto lo smartphone in maniera anonima.

“Ho deciso di pubblicare questo video in un momento di dolore per fare un appello. Per chiudere nel peggiore dei modi questa situazione, sono scomparsi gli effetti personali di mia sorella, tra cui una fede, un anello e il telefono. So che difficilmente usciranno fuori, perché non è la prima volta che succede questo schifo negli ospedali in un momento di dolore. Io voglio fare solo un appello a questa persona e ci voglio mettere la faccia: non mi interessa dell’anello, non mi interessa nemmeno della fede, io rivoglio il telefono di mia sorella perché su quel telefono ci sono un sacco di ricordi, ci sono le foto le sue foto. Almeno il telefono. Fatecelo recapitare anche anonimamente, ci sono molti modi per arrivare a noi. Potete metterlo nella cassetta della posta, ma va bene qualsiasi modo. Chi ha fatto ciò si passi la mano per la coscienza, solo questo. Spero che il messaggio arrivi a chi deve arrivare”. 

Pala Reale abitava con suo marito a Liberi, in provincia di Caserta, ma era originaria di Santa Maria Capua Vetere. Era risultata positiva al coronavirus a metà agosto così come gli altri componenti della sua famiglia. Secondo quanto affermato da suo marito, costui visto il suo stato – era all’ottavo mese di gravidanza e mezzo – avrebbe cercato di farla ricoverare all’ospedale di Caserta, dove però l’avrebbero mandata a casa perché avrebbe potuto curarsi anche a domicilio. Il decesso è avvenuto l’11 settembre, qualche giorno dopo il parto.

Potrebbe anche interessarti