Crollo palazzina, Giuseppina non ce l’ha fatta: morta la donna estratta dalle macerie

È morta anche Giuseppina, la donna di 74 coinvolta nel crollo della palazzina di ieri mattina a San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. A informare della notizia è l’Ansa. L’anziana era stata estratta viva dalle macerie, ma a causa delle gravi ustioni riportate sul suo corpo alla fine si è spenta all’ospedale Cardarelli di Napoli. L’altro disperso invece, suo marito Mario Sgambato, era stato estratto già senza vita.

Crollo della palazzina causato da una fuga di gas

La causa del crollo sarebbe stato uno scoppio provocato dalla fuga di gas metano. I residenti della zona erano stati allertati da un forte boato che avrebbe fatto tremare anche le loro abitazioni. Il crollo ha interessato una villetta a due piani che ormai è completamente distrutta. I Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto dando il via alle operazioni di soccorso per estrarre dalle macerie i due coniugi. Gli altri residenti, invece, sarebbero riusciti a scappare in tempo.

Potrebbe anche interessarti