Gelosia e camorra, donne spaccano la testa a una ragazza: “Ti faccio morire”

aggressione napoli panificioNapoli – Brutale aggressione in un panificio di Secondigliano verso una donna, documentato attraverso un video registrato dalle stesse carnefici. Il tutto deriverebbe da motivi passionali: la ragazza bionda, a cui è stata praticamente spaccata la testa, è oggetto della gelosia di una donna che sarebbe la consorte di un esponente del gruppo di camorra dei Magnetti. A fornire quest’ultimo dettaglio è il Corriere del Mezzogiorno, che cita fonti della Polizia.

Il video è stato girato, sembra, per farlo vedere proprio al consorte: “Miché guarda. Eccola qua la pu***na Miché, eccola qua. Portatela all’ospedale”. La ragazza aggredita trova riparo dietro un uomo e cerca di placare l’ira delle donne: “Non lo voglio”, dice. Poi continua l’autrice dell’aggressione: “Mi puoi anche andare a denunciare, ti taglio la testa. Vado io in galera dove sta il resto della razza mia. Ti faccio morire”, dove per “razza” deve intendersi la famiglia che a quanto sembra sarebbe formata da esponenti della malavita.

Il filmato è stato diffuso dal giornalista Pino Grazioli, ed ha fatto il giro dei social in breve tempo. La denuncia da parte della ragazza bionda non ci sarebbe stata, ma le forze dell’ordine sarebbero riuscite comunque a identificare le protagoniste della spedizione punitiva.

Potrebbe anche interessarti