Morte Rosa, la mamma di Elpidio: “Un dolore enorme. Non voglio più vederlo”

Anche la mamma di Elpidio D’Ambra, il 31enne accusato dell’omicidio di Rosa Alfieri, è intervenuta sull’accaduto esprimendo la sua vicinanza alla famiglia della giovane vittima. La donna, rivolgendosi ‘Il Corriere del Mezzogiorno’, ha rivelato la sua intenzione di allontanarsi definitivamente dal figlio.

La mamma di Elpidio D’Ambra sulla morte di Rosa: “Non voglio più vederlo”

“Elpidio non voglio più vederlo, di lui non voglio sapere più nulla. Mi ha dato un dolore troppo grande” – queste le parole di Cristina, madre di Elpidio, distrutta dal dolore per il dramma che ha sconvolto la famiglia Alfieri e intenzionata a rompere ogni tipo di rapporto con suo figlio.

L’uomo, durante l’interrogatorio, ha confessato di aver ucciso Rosa negando, tuttavia, la pista della violenza sessuale. Stando a quanto raccontato agli inquirenti, avrebbe agito spinto da alcune voci che rimbombavano nella sua testa e che gli intimavano di porre fine alla vita della ragazza.

Elpidio si sarebbe rivolto alla mamma invitandola a procurargli un avvocato ma la donna non ha voluto: “Ho cercato di educarlo nel modo migliore ma lui ha sempre voluto fare di testa sua. In passato l’ho perdonato ma adesso basta. Un avvocato non glielo pago, si arrangi da solo”.

A difenderlo è stato chiamato un avvocato d’ufficio, il legale Dario Maisto, che ripercorrendo la tragedia ha rivelato: “Elpidio si è dichiarato pentito infatti ha chiesto scusa alla famiglia. E’ molto dispiaciuto del fatto. Ha raccontato di esser stato spinto da alcune voci che sentiva nella propria testa. Gli dicevano di ammazzarla altrimenti avrebbero ammazzato lui nel sonno”.

Intanto i familiari di Rosa hanno espresso il loro dolore per l’improvvisa e inconcepibile perdita, chiedendo giustizia a gran voce. In particolare la mamma, in lacrime, ha dichiarato: “Vorrei sapere cosa gli è passato in testa in quell’attimo. Mi faccio delle domande ma le risposte non le so. So solo che Rosa non c’è più, la mia bambina non c’è più”.

Potrebbe anche interessarti