Tragedia al Santobono, Gaia muore a 9 anni: era ricoverata per un blocco intestinale

La comunità di Sessa Aurunca si è stretta attorno al dolore della famiglia di Gaia, la bimba di 9 anni morta a seguito di un ricovero d’urgenza al Santobono per un blocco intestinale. A renderlo noto è ‘Paesenews’.

Sessa Aurunca, la piccola Gaia morta a 9 anni: era ricoverata al Santobono

La piccola era in coma farmacologico da alcuni giorni quando è sopraggiunta la morte cerebrale. Purtroppo, nonostante gli sforzi dell’equipe del nosocomio partenopeo, eccellenza pediatrica attiva anche sul fronte covid, Gaia non ce l’ha fatta.

In questi giorni, mentre lottava tra la vita e la morte, diverse sono state le richieste di preghiera diffuse sui social sfociate, poi, in una fiaccolata organizzata dalla cittadinanza per sostenere Gaia e i suoi familiari attraverso la fede. Dopo poco, tuttavia, è giunto il drammatico annuncio dalla pagina ‘Generazione Aurunca’: “Gaia, il piccolo angelo di nove anni, non ce l’ha fatta. Il territorio aurunco si chiude nel dolore. Generazione Aurunca abbraccia la famiglia Petruccelli-Zazzero“.

La notizia della sua morte cerebrale ha spento le speranze dell’intera comunità, affranta dal dolore per la perdita improvvisa quanto prematura della bambina. Gaia era la prima di tre figli nati da una coppia di giovani originari di Lauro e Corigliano.

Potrebbe anche interessarti