Imprenditore rubava energia elettrica per la sua pizzeria: danno da 10mila euro

Immagine di repertorio

A Nola, i Carabinieri forestali della stazione di Marigliano, hanno arrestato un 52enne di San Gennaro Vesuviano per furto di energia elettrica: si serviva di un allaccio abusivo alla rete elettrica all’interno della sua pizzeria.

Nola, furto energia elettrica in pizzeria

All’interno del locale i militari dell’arma hanno accertato l’illecito. Da circa due anni il contatore del posto rilevava consumi bassissimi tanto da far scattare l’ispezione, all’interno del locale, da parte dei Carabinieri in sinergia con il personale tecnico dell’Enel.

Di qui la scoperta: il contatore era stato bypassato ed i cavi che alimentavano la struttura erano collegati direttamente alla rete portante. Per l’uomo è scattato l’arresto e questa mattina sarà giudicato con rito direttissimo. Dovrà rispondere di furto aggravato, oltre a restituire una somma che ammonta a circa 10mila euro.

Di recente, un simile episodio, si era verificato in un locale di Qualiano, ancora una volta una pizzeria. I militari dell’arma insieme al personale Enel avevano ispezionato la pizzeria di via Cristoforo Colombo risalendo al proprietario, un 46enne del posto. L’uomo, tramite un allaccio abusivo al contatore elettrico, era riuscito a ridurre i consumi di energia causando un danno economico da 65mila euro. Il fenomeno è stato rilevato anche per altre attività commerciali.

Potrebbe anche interessarti