Giuliano non ce l’ha fatta: è morto al Santobono il bimbo abbandonato dai genitori

Questa mattina il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, ha annunciato alla cittadinanza una tragica notizia: Giuliano, il bambino disabile abbandonato dai genitori, è morto all’ospedale Santobono di Napoli.

Marcianise in lacrime, il piccolo Giuliano è morto al Santobono di Napoli

“Giuliano è morto. Se ne è andato il nostro Giuliano. E’ spirato pochi minuti fa all’ospedale Santobono a Napoli, dove era ricoverato e dove era stato operato. I medici hanno tentato inutilmente di rianimarlo, non ce l’ha fatta. E’ una notizia tristissima per me, per Marcianise, per tutti noi che avevamo adottato quel bambino diventato figlio di tutti. E’ una notizia che non avrei mai voluto dare. Abbiamo perso. Ci restano solo le lacrime” – ha scritto su Facebook il primo cittadino.

Il piccolo era conosciuto come ‘il figlio di tutta Marcianise’ ed era proprio Velardi a detenerne la patria potestà in quanto sindaco: poco dopo il parto, infatti, Giuliano fu abbandonato dai suoi genitori biologici. A causa delle sue gravi condizioni di salute viveva all’interno di un centro specializzato, affidato alle cure dei medici e dell’intero personale sanitario.

Lo scorso 14 marzo era stato trasferito d’urgenza al Santobono di Napoli per una grave crisi respiratoria legata al suo complicatissimo quadro clinico. Le difficoltà respiratorie, tuttavia, erano state soltanto una conseguenza ma non la causa: l’intervento, di quasi sei ore, si era reso necessario per intervenire su una forma serie di peritonite causata dalla particolare conformazione del suo apparato digerente.

Il piccolo aveva superato l’operazione ma era già noto che il decorso post operatorio non sarebbe stato semplice. Nonostante la sua forza di volontà e i numerosi appelli di preghiera, questa mattina il cuore di Giuliano ha smesso di battere.

Potrebbe anche interessarti