Ragazzo massacrato a coltellate e colpi di cric: l’aggressore era geloso della fidanzata

Polizia PalavesuvioCasavatore – La Polizia di Stato, su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord, ha proceduto all’arresto di due giovani, di 19 e 20 anni che, per motivi di gelosia, lo scorso febbraio, hanno aggredito un loro coetaneo ferendolo a coltellate e colpi di cric. A renderlo noto è l’Ansa.

Casavatore, per gelosia aggrediscono un coetaneo a coltellate e colpi di cric

Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, ed effettuate dai poliziotti del commissariato di Afragola, i due indagati raggiunsero l’abitazione del ragazzo durante la notte. Dopo averlo accoltellato, per almeno sei volte, colpirono il giovane utilizzando un cric per auto, riducendolo quasi in fin di vita.

Solo grazie all’intervento tempestivo dei medici è riuscito a salvarsi. A seguito dell’aggressione, la vittima fu trasportata d’urgenza all’ospedale Pellegrini di Napoli per i gravi traumi al volto, al capo e al torace riportati. Stando a quanto ricostruito, i due aggressori avrebbero agito spinti da motivazioni di gelosia. La fidanzata di uno dei due, infatti, avrebbe manifestato un certo interesse per la vittima.

Il compagno avrebbe agito con violenza proprio per timore di un possibile tradimento. Le indagini avviate dagli agenti hanno permesso di identificare i due aggressori che sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio aggravato da futili motivi.

Potrebbe anche interessarti