Quindicimila metri quadrati di rifiuti tossici, sequestrate due discariche

rifiuti speciali

Continuano gli sversamenti illeciti di materiali tossici, pericolosi e altamente inquinanti. Due discariche di 15mila e 400 metri quadrati sono state trovate ricoperte da rifiuti speciali.  A tal proposito il sito IlMattino.it scrive:

Batterie d’auto, pneumatici, amianto. Rifiuti tossici e pericolosi. Due discariche a cielo aperto, di 15mila e 400 metri quadrati, sono state sequestrate nel comune di Casagiove il 24 e il 31 ottobre scorso dai militari, a seguito di servizi di osservazione, pedinamento e controllo svolti dal comando della Compagnia dei carabinieri di Caserta, coordinati dalla Procura del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

 

I rifiuti speciali e pericolosi sono stati individuati nell’ambito di una più vasta indagine che ha l’obiettivo di monitorare quei siti in cui più frequentemente sono segnalati episodi di sversamento abusivo di rifiuti per contrastare il fenomeno dei roghi tossici.

In una strada in direzione San Leucio, in un’area già di proprietà di una società sottoposta a curatela fallimentare, sono state così ritrovate auto dismesse, 20 fusti metallici da 200 litri, alcuni pieni di materiale oleoso, scarti di lavorazione industriale, pneumatici, batterie di auto e latre di amianto.

In località Mazzocca, in un terreno privato, sono stati rinvenuti gli altri rifiuti speciali: guaine, bitume, contenitori di metallo per solventi, pezzi di vetture e scarti di lavorazione edile, mischiati a rifiuti solidi urbani.

Accertamenti sono in corso per individuare i responsabili degli sversamenti illeciti.

Potrebbe anche interessarti