Napoli: Al supermercato cibi scaduti e con data di scadenza “rigenerata”

alimenti scaduti

Al costo di vendere, un supermercato della catena di distribuzione Conad sito in Corso Umberto I a Marigliano, lasciava in commercio alimenti scaduti con la data di scadenza contraffatta e modificata. Il personale dell’Asl Na3 ha sequestrato 50 quintali di prodotti scaduti addirittura da anni. A tal proposito il sito Retenews24.it scrive:

Omogeneizzati per bambini, pasta, biscotti, brioche, alimenti dietetici: venduti anche se erano scaduti da due anni. E’ l’amara scoperta che hanno fatto i carabinieri della Stazione di Marigliano nel supermercato “Conad” di corso Umberto I nel corso di un lungo sopralluogo durato tutta la giornata di ieri e che ha portato, dopo una verifica dettagliata che ha portato al controllo di ogni singola confezione presente in negozio, al sequestro di 50 quintali di prodotti alimentari e alla denuncia dei tre titolari.

A far partire il controllo dei militari (agli ordini del maresciallo Raffaele Di Donato) un esposto anonimo e, nell’ambito della verifica è stato dunque accertato che le date di scadenza dei prodotti venivano manomesse con una penna o con un particolare timbrino. I prodotti scaduti nel 2011 venivano “rigenerati” e sembravano andar bene fino al 2014, così quelli del 2013 diventavano commestibili fino al 2018. Ben otto bancali di prodotti pari, appunto, a 50 quintali, sono stati sottoposti a sequestro. Sono stati poi denunciati per frode in commercio una donna e due uomini, soci e proprietari del supermercato, ma risponderanno anche di altre violazioni alle leggi sugli alimenti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più