Madre e figlia ancora disperse nel Sarno

Madre e figlia ancora disperse nel Sarno

Al termine della seconda giornata di ricerche madre e figlia sono ancora disperse, le ricerche si sono concluse poche ore fa senza esitom la città mariana è ancora scossa da questo dramma. I dettagli su Ilfattovesubiano.it

Sospese poco fa, al termine della seconda giornata di ricerche, le operazioni dei vigili del fuoco sul fiume Sarno alla ricerca di tracce che possano fare individuare l’auto Panda finita ieri mattina alle 7 nelle acque e non ancora riemersa, nel tratto che attraversa il comune di Pompei.

La nuova apparecchiatura utilizzata dalla squadra di esperti sub giunti da Roma, il sonar subacqueo, spiegano alla Sala operativa del Comando di Napoli, può funzionare solo in presenza della luce e, pertanto, al buio non dà risultato.

Resta il presidio notturno, qualora dovesse emergere qualche rottame dell’auto Panda inabissatasi con le due donne di Pompei, Nunzia Cascone e Anna Ruggirello, madre e figlia di 51 e 20 anni, finite nel fiume a seguito di un incidente stradale. Le ricerche riprenderanno domani.

 

Potrebbe anche interessarti