Tenta di dare fuoco al pronto soccorso del Cardarelli: arrestato

cardarelli

Un uomo avrebbe tentato di appiccare il fuoco all’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli per non aver avuto il permesso di poter far visita al fratello che era stato trasportato con codice rosso all’ospedale a causa di un incidente. L’uomo è stato prontamente identificato e arrestato. A questo proposito il sito Napolitoday.it scrive:

Gli agenti del Commissariato di Polizia “Arenella” hanno identificato e sottoposto a fermo un uomo che nel tardo pomeriggio di oggi ha appiccato un incendio all’esterno del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli. Ad A.F.49enne di Sant’Antimo con alcuni precedenti di polizia, sono stati contestati i reati di incendio doloso aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

LEGGI ANCHE
Video. Camorra, spari tra la folla che scappa impaurita. 52 arresti

L’uomo aveva raggiunto l’ospedale, dove un suo fratello era stato portato in codice rosso, in seguito ad un incidente sul lavoro. Il 49enne aveva vivacemente insistito per potergli fare visita e rimanere con lui, ma di fronte al diniego del personale dell’ospedale, ha minacciato di dare fuoco a tutto. Si è quindi allontanato dal pronto soccorso, facendovi ritorno poco dopo con della benzina. Di fronte al nuovo diniego, A.F. ha cosparso il manto stradale prospiciente l’ingresso con la benzina e ha appiccato il fuoco.

La Polizia, grazie alle immagini ed alla collaborazione dei presenti, è riuscita ad identificare il 49enne che è stato raggiunto bloccato ed arrestato nei pressi della sua abitazione in Sant’Antimo dopo una non breve colluttazione. Lì gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato anche un’ascia di grosse dimensioni, prima di condurlo presso il carcere di Poggioreale.

LEGGI ANCHE
Il poliziotto si finge un pony express della pizza: arrestato latitante mentre guardava la partita

Potrebbe anche interessarti