Ischia, 82enne entra in tribunale e si cosparge di benzina

Tribunale

Entra in tribunale e dopo aver tentato invano di parlare con un magistrato decide di compiere il folle gesto: si cosparge il maglione di benzina e tenta di darsi fuoco. E’ successo questa mattina intorno alle 9,45, come si legge su Ansa.it, al Tribunale di Napoli sezione distaccata di Ischia. Protagonista un vecchio di 82 anni, Antonio La Motta, che stava per suicidarsi tra le fiamme. Il motivo, spiegato da La Motta ai carabinieri, è piuttosto semplice: da tempo, ha spiegato l’anziano, viene ripetutamente calunniato e ingiuriato per strada da una persona.

E’ bastato poco per compiere un gesto che stamattina avrebbe fatto parlare le cronache nazionali. La Motta probabilmente stressato da questo accadimento ha deciso di compiere un gesto più grande di quanto la situazione richiedesse. Avrà perso la testa? Non è la prima volta che per futili motivi le persone reagiscono in maniera incredibile controllando ben poco gli istinti omicidi o suicidi, come in questo caso.

Potrebbe anche interessarti