Botti di Capodanno, 51 feriti a Napoli e provincia

botti di capodanno

L’apertura del nuovo anno vissuto tra festeggiamenti vari con amici e parenti è sicuramente una gioia, ma purtroppo, come ogni anno, il bilancio dei feriti dai botti di Capodanno resta sempre alto.

A Napoli e provincia, sono 51, tra cui otto minori, le persone che sono rimaste ferite dalle esplosioni dei botti. Le più gravi sono un bambino al quale è stata purtroppo amputata una mano ed un uomo di 49 anni che, per il momento, è ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli, che ha invece riportato gravi ferite all’occhio. Fortunatamente, nessuno è in pericolo di vita.

Oltre ai soccorsi ai feriti per i botti di Capodanno, che rispetto agli scorsi anni sembrano essere stati di minore quantità, numerosi sono stati anche gli interventi compiuti dai Vigili del fuoco per spegnere roghi di rifiuti.

Potrebbe anche interessarti