Strisce blu anche nel parcheggio comunale a Torre del Greco?

Sarà il presidente della Repubblica a stabilire se le strisce blu potranno «invadere» il parcheggio realizzato dall’amministrazione comunale targata Ciro Borriello davanti al complesso comunale «La Salle».
Un progetto cullato dall’ex deputato di Forza Italia già al momento della consegna dei lavori, ma frenato dal parere negativo espresso dalla soprintendenza ai beni architettonici e culturali per Napoli e provincia: un verdetto atteso come una «formalità» dall’ente di palazzo Baronale, ma che si è trasformato in un inatteso paletto per l’affidamento ai privati della sosta a pagamento. In particolare, la soprintendenza avrebbe «puntato i piedi» sulla strada in asfalto realizzata per collegare le varie zone del parcheggio. Un problema già sollevato in passato – all’epoca del sindaco Valerio Ciavolino – per la realizzazione delle giostrine per i bambini, ma non registrato per il recente sbarco dell’isola ecologica. L’altolà della soprintendenza ha sorpreso, dunque, i tecnici del Comune e il sindaco Ciro Borriello. Pronto a ricorrere al presidente della Repubblica per ribaltare il parere negativo e strappare il sì necessario per avviare il servizio di sosta a pagamento: «Le motivazioni addotte dalla soprintendenza a sostegno del parere negativo – si legge in un’apposita delibera approvata dalla giunta comunale –  appaiono infondate e pertanto occorre impugnare il provvedimento».

Una sfida che, a causa della «complessità della materia» e della «mole di lavoro» che grava sull’ufficio dell’Avvocatura Municipale, sarà affidata – dietro pagamento di una parcella da 4.000 euro –  all’avvocato Antonio Sasso, già protagonista di diverse «sfortunate» e onerose (per le casse dell’ente di palazzo Baronale) battaglie giudiziarie davanti al Tar della Campania. A cui, stavolta, il Comune non si è potuto rivolgere perché erano scaduti i termini per il ricorso. Ma non per presentare istanza avversa al parere di compatibilità paeseggistica al Capo dello Stato. Una linea in cui sia i tecnici del Comune sia il primo cittadino credono fermamente: «I lavori nel parcheggio sono stati fatti a regola d’arte, come dimostrano le recenti precipitazioni che hanno creato disagi notevoli nella zona di via De Gasperi, a ridosso dell’area di sosta, ma non hanno lasciato segni all’interno del parcheggio».

ALBERTO DORTUCCI

Fonte: Metropolisweb.it

Potrebbe anche interessarti

0 comments

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più