VIDEO/ Aurora Leone cacciata dalla Partita del Cuore: “Sei donna non puoi stare qui”

aurora leoneUn episodio assurdo, ridicolo e senza senso è avvenuto ieri durante la cena che precede la Partita del Cuore. L’evento organizzato per la ricerca contro il cancro che vede protagonista la Nazionale cantanti e altri personaggi noti del mondo dello spettacolo si è macchiato di un episodio dal sapore “medioevale”. Aurora Leone, membro del famosissimo gruppo comico napoletano The Jackal, è stata cacciata dal tavolo in quanto donna.

La ragazza, originaria di Caserta, appassionata di calcio era stata convocata per il match che si disputerà questa sera all’Allianz Stadium di Torino in quanto giocatrice ma, stando al suo racconto sulle storie di Instagram, non è stata trattata in quanto tale, anzi. Invitata ad alzarsi dall’organizzatore dell’evento, Gianluca Pecchini, perché non poteva stare lì, Aurora e Ciro (altro componente dei The Jackal) hanno chiesto spiegazioni e la risposta ha davvero dell’assurdo: “Sei donna non puoi stare qui“. Il motivo parrebbe essere che Aurora sia stata scambiata per accompagnatrice di Ciro e non come una giocatrice della partita.

A quel punto i due ragazzi, decisamente disturbati dall’accaduto, cambiano tavolo e vengono raggiunti dal direttore generale della Nazionale cantanti che prima avrebbe cercato di sistemare goffamente le cose per poi uscirsene anche lui con una frase super maschilista: “Perché le donne giocano a calcio? Il completino te lo metti in tribuna“.  I ragazzi allora hanno iniziato ad innervosirsi e sono stati cacciati dall’albergo (il JHotel, albergo di proprietà della Juvenus) nonostante i cantanti presenti durante la scena, mortificati e senza parole, si fossero scusati del fatto.

Aurora e Ciro però nobilmente, nonostante fossero visibilmente infuriati, alla fine del video ci hanno tenuto a precisare che, sebbene loro non parteciperanno alla partita, lo scopo lodevole dell’evento resta e un episodio del genere non può macchiare la ricerca sul cancro e la beneficenza.

Aurora Leone però si è detta mortificata e delusa in quanto donna, proprio perché lei sarebbe stata la prima giocatrice a partecipare alla partita del cuore. Ciro invece, sulle sue storie Instagram, ha parlato anche di violenza psicologica nei confronti di Aurora e di tutte le altre donne. Un episodio davvero sconcertante che maccherà senza dubbio la partita e di cui se ne continuerà a parlare ancora per molto tempo.

L’Italia purtroppo è ancora indietro anni luci sulle questioni della parità di sesso e questo avvenimento, questa bruttissima figura, ne è davvero l’esempio lampante.

Potrebbe anche interessarti