Bollette Impazzite ad Ercolano: buone notizie per i contribuenti

Striscia la Notizia

Solo poche settimane fa avevamo parlato della questione delle Bollette impazzite della Gori che avevano gettato nel panico centinaia di ercolanesi. Ma a quanto pare sembrano arrivare buone notizie per i contribuenti vessati!

Agli inizi di Aprile alcuni abitanti di Ercolano si erano visti pervenire bollette dell’acqua impazzite, alcune delle quali superavano l‘importo di tremila euro, una questione arrivata perfino in Tv. Striscia la Notizia si era occupata del caso strappando una promessa al Responsabile Commerciale della GORI, Roberto Rubbo.

A poco più di un mese dal servizio qualcosa sembra muoversi. Sul sito ufficiale della Società Gestione Risorse Idriche è infatti comparso un annuncio destinato proprio a tutti quei consumatori coinvolti nella brutta storia dei conguagli. L’annuncio rende pubblica la volontà dell’azienda di ridurre i disagi creati ai consumatori.

Spiega che la natura delle costose bollette è il frutto di un’intensa attività di normalizzazione dei consumi eseguita nel secondo semestre del 2013, per facilitare però i pagamenti GORI ha attivato una nuova e più comoda modalità di pagamento, valida per coloro che sono in regala con i precedenti saldi.

Così come recita l’avviso pare che da oggi sarà finalmente possibile rateizzare tali bollette senza interessi dilatori.

Questo l’annuncio ufficiale: “Per venire incontro alle esigenze degli utenti e ridurre i disagi, GORI ha attivato una nuova e più comoda modalità di pagamento, per tutti coloro che risultano in regola con i pagamenti precedenti.
Da oggi, infatti, sarà possibile rateizzare tali bollette senza interessi dilatori presso i punti di contatto al pubblico (per gli orari di apertura vedi sezione Sportelli in basso a sinistra). Per ottenere la rateizzazione dell’importo gli utenti, o loro delegati, dovranno presentare allo sportello esclusivamente una copia della fattura, di importo superiore ad euro 250 per le utenze domestiche e ad euro 500 per quelle non domestiche (commerciali, industriali, ecc.).
Il numero di rate concesse corrisponderà a quanto previsto dalle procedure aziendali e saranno in funzione dell’importo della fattura. La scadenza della prima rata coinciderà con la scadenza della fattura oggetto della rateizzazione.
Si ricorda, inoltre, che per richieste e informazioni di carattere commerciale (fattura, rateizzi, nuova utenza, voltura, disdetta, tariffe, domiciliazione bancaria/postale, cambio contatore, ecc.) sono attivi 2 nuovi numeri telefonici: 800-900161 da rete fissa e il numero 199-482148 per chiamate da telefoni cellulari. Ad entrambi i recapiti telefonici gli operatori risponderanno tutti i giorni feriali dalle 08:30 alle 14:30.”

Potrebbe anche interessarti