Coronavirus, nascono i “Borbone bond”: i ducati borbonici contro la crisi

borbone bond

L’emergenza Coronavirus ha dato vita anche ad una crisi economica con lo stop di molte attività con molti lavoratori che sono stati messi in cassa integrazione. Per aiutare le famiglie meno abbienti, a Castellino del Biferno, paese in provincia di Campobasso, nel Molise, sono tornati alla ribalta i ducati. Di questa cittadina si era parlato molto anche in passato, quando il primo cittadino decise di sventolare la bandiera del Regno delle Due Sicilie cancellando dalle strade i nomi dei Savoia.

Il sindaco Enrico Fratangelo ha coniato una moneta comunale, il ducato, rievocando Re Ferdinando II di Napoli, e si prepara anche a varare i Borbone bond. Il sindaco ha distribuito ai 500 abitanti del paese molisano, le banconote plastificate da 20 e da 50 ducati, contrassegnate da numeri progressivi.

LEGGI ANCHE
Un'eruzione di Sapori: i vulcani simbolo del Regno delle Due Sicilie si sfidano a colpi di vino

Le raffigurazioni sulle banconote distribuite mostrano immagini religiose con lo stemma del paese, ma anche l’immagine del sindaco, Enrico Fratangelo. La moneta è stata adottata con un decreto del 17 aprile e rispetta il regolamento comunale approvato nel 2018 che cita il regio del decreto del 1831 del re di Napoli Ferdinando II.

Il valore delle banconote è uguale all’euro ed è stato consegnato alle famiglie meno abbienti per potergli permettere di fare la spesa nei negozi del paese. I commercianti riceveranno i ducati che consegneranno al Comune e verranno ricompensati con il denaro corrispondente.

Potrebbe anche interessarti