Reddito cittadinanza, allarme Napoli: la spesa si avvicina a quella dell’intero Nord

Sono quasi 1,5 milioni le famiglie che hanno ricevuto almeno una mensilità di reddito o pensione di cittadinanza tra gennaio e marzo 2021: sono i numeri contenuti nell’ultimo Osservatorio Inps sul reddito di cittadinanza. Che questa misura fosse nata per arginare le difficoltà economiche è cosa chiara, soprattutto per le maggiori difficoltà delle famiglie riscontrate al sud. Preoccupa però il dato riguardante Napoli e la Campania. La spesa per il reddito di cittadinanza a marzo a Napoli si avvicina a quella dell’intero Nord.

Reddito cittadinanza percepito illegalmente

L’importo medio ricevuto per famiglia è di 553 euro nel trimestre (gennaio – marzo 2021) e di 559 se si guarda solo a marzo. Al Sud hanno ricevuto il sussidio a marzo 742.735 famiglie a fronte di meno di 225.000 al Nord e 165.453 famiglie al Centro.

INPS – Tasso di Inclusione RdC/PdC per regione ogni mille abitanti. Anno 2020

L’importo medio nel Mezzogiorno è superiore di circa 100 euro (589 contro 488) rispetto al Nord. La Campania è in testa con 252.213 famiglie con il sussidio e 668.817 persone coinvolte (oltre una su quattro in Italia) con un importo medio pari a 625 euro.

La provincia che conta il maggior numero di famiglie destinatarie del beneficio è Napoli con oltre 157.000 nuclei coinvolti a marzo, oltre il doppio di quelli di Roma e oltre quattro volte quelli di Milano (35.517) con un importo medio a nucleo di 650 euro. In pratica in provincia di Napoli c’è una persona raggiunta dal sussidio su sei in Italia con 438.971 persone nelle famiglie beneficiarie, quasi quante quelle dell’intero Nord (452.044).

INPS –Tasso di Inclusione RdC/PdC per provincia ogni mille abitanti. Anno 2020

Poiché l’importo medio è più basso al Nord che al Sud, a marzo sono stati spesi per il sussidio 109,7 milioni nel Settentrione e 102,2 solo a Napoli.

Grafico INPS – tasso disoccupazione

Potrebbe anche interessarti