È possibile avere una PEC gratis per privati?

La mail PEC gratis per i privati è oggi praticamente impossibile da ottenere, il servizio ha infatti sempre un costo, seppur in alcuni casi minimo. Si tratta solitamente di qualche euro al mese, con la possibilità di aumentare i servizi ottenuti, cui corrisponde ovviamente anche un leggero aumento di prezzo. Capita di leggere offerte che parlano di servizio email PEC gratis per privati, ma solitamente si tratta di proposte temporanee; nel senso che può capitare di trovare provider che offrono alcuni mesi di prova gratuiti, cui segue gioco forza la necessità di pagare il servizio per il periodo successivo a quello iniziale.

Perché si paga la PEC

Basta comprendere meglio cosa effettivamente sia il servizio di PEC per capire che la PEC gratis per privati non è possibile, mentre lo è un classico servizio di posta elettronica non certificata. Una e-mail normale consiste in un minuscolo messaggio in formato elettronico, che viene inviato tra due account. Ciò che accade al messaggio, anche per quanto riguarda la ricezione da parte del destinatario o la modifica del contenuto, non viene in alcun modo registrato dal provider. In parole povere, inviando una e-mail normale a un qualsiasi soggetto, costui potrebbe dichiarare di non averla ricevuta e nessuno potrebbe oppugnarsi a tale dichiarazione. Con la PEC la questione è completamente diversa; il provider infatti certifica l’invio, la ricezione, la data, l’ora e il contenuto del messaggio inviato. Sostanzialmente chi invia una PEC ha la sicurezza che il messaggio sia stato ricevuto e letto, con anche la certezza che il suo contenuto non possa essere modificato in alcun modo. Il provider inoltre si impegna a conservare la PEC di un qualsiasi indirizzo per un minimo di 30 giorni: anche cancellando un’e-mail certificata la si potrà recuperare rapidamente.

Quanto costa una PEC

A parte i provider che offrono un periodo di prova con PEC gratis per privati, per il resto del tempo è necessario pagare una certa somma per questo tipo di servizio. Ogni provider propone la propria specifica offerta commerciale, che riguarda solitamente lo spazio occupato dal contenuto della casella di posta, ma anche notifiche SMS dei messaggi in arrivo, o un certo spazio di archiviazione online, per conservare nel tempo le PEC ricevute, o anche il servizio di backup. Chiaramente più sono i servizi richiesti e più si pagherà al mese per l’utilizzo dell’indirizzo PEC. Stiamo comunque parlando di cifre modiche, soprattutto per quanto riguarda i privati cittadini. Per le aziende solitamente i servizi disponibili sono più ampi, anche solo considerando lo spazio occupabile dai messaggi all’interno della casella e-mail. Per questo motivo il costo può essere leggermente superiore, ma se si considerano i vantaggi si tratta comunque di somme minime.

Come attivare una PEC per privati

L’attivazione di un indirizzo PEC avviene nello stesso modo rispetto all’attivazione di un qualsiasi account di e-mail comune. A parte il fatto che solitamente per attivare una PEC è necessario inviare una copia digitale di un documento di identità e della tessera sanitaria.