Taglio accise di 8,5 cent, Assoutenti: “Ridicolo. Il Governo prende in giro le famiglie”

Aumento della benzinaIl Governo si appresta a tagliare per un mese le accise sulla benzina. Una decurtazione di 8,5 centesimi di euro grazie alle risorse provenienti dal gettito extra di Iva nell’ultimo trimestre del 2021. Non è abbastanza, però, per Assountenti che critica l’eccessivo contenimento del taglio.

“Un provvedimento che sembra arrivare dai governanti di un altro pianeta, inadatto a far scendere i prezzi di benzina e gasolio e che non aiuterà né le famiglie, né le imprese”. Lo afferma Assoutenti, commentando la bozza di decreto ministeriale Mef-Mite che introduce la riduzione delle accise per 8,5 centesimi di euro per un mese.

“Siamo all’assurdo! Il taglio delle accise di appena 8,5 centesimi e solo per 30 giorni, dopo che i prezzi dei carburanti sono aumentati del +50% rispetto allo scorso anno, suona come una presa in giro per milioni di famiglie e imprese stremate dal caro-benzina – afferma il presidente Furio Truzzi – Una riduzione ridicola che non farà scendere i prezzi alla pompa e non apporterà alcun beneficio al paese. Il Governo deve tagliare seriamente Iva e accise sui carburanti e imporre tariffe amministrate per i carburanti. In caso contrario siamo pronti ad organizzare proteste dei consumatori in tutta Italia unendoci agli autotrasportatori”.

Potrebbe anche interessarti