Bonus 200 euro, via alle domande sul sito Inps: chi può farla e come

L’Inps ha attivato il servizio online per richiedere l’erogazione del bonus di 200 euro chiarendo quali sono le categorie di beneficiari che devono presentare la domanda e la procedura per effettuarla.

Inps, attivo il servizio per richiedere il bonus di 200 euro

Dovranno inoltrare la domanda: i lavoratori domestici; i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa; gli stagionali a tempo determinato e intermittenti; gli iscritti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo; i lavoratori autonomi; gli incaricati alle vendite a domicilio.

La scadenza per presentare la richiesta varia a seconda della categoria di appartenenza. I lavoratori domestici hanno tempo fino al 30 settembre ma già entro pochi giorni dalla domanda potranno ricevere l’importo. Per le altre categorie il termine ultimo è il 31 ottobre con pagamento disposto nello stesso mese.

Basterà semplicemente collegarsi al sito dell’Inps e accedere tramite Spid, PIN, CIE o CNS. Giunti sul proprio profilo comparirà la sezione “Indennità una tantum – Bonus 200” con l’elenco delle categorie che possono effettuare la richiesta. Bisognerà accedere alla sezione di appartenenza e compilare i campi richiesti.

Percettori di Reddito di Cittadinanza, pensionati e disoccupati riceveranno il bonus in automatico dall’Inps. Quanto ai lavoratori i 200 euro saranno erogati previa compilazione di un’apposita autocertificazione da consegnare al datore di lavoro.

Oltre al percorso online, è possibile richiedere l’indennità tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando gratuitamente al numero verde 803.164 da rete fissa oppure al 06.164164 da rete mobile (a pagamento). In alternativa è possibile avvalersi dell’aiuto degli Istituti di Patronato.