Rincari, si spendono 1000 euro in più solo per mangiare. L’allarme: “Famiglie senza cibo a tavola”

aumento prezzi alimentari assoutenti
Aumento prezzi alimentari, l’allarme di Assoutenti

Prosegue l’aumento dei prezzi degli alimentari, con livelli di rialzo preoccupanti anche per il mese di ottobre: di qui l’allarme lanciato da Assoutenti che richiede al nuovo Governo interventi tempestivi per sostenere le famiglie, ormai stremate dal caro vita.

Aumento prezzi alimentari: l’allarme di Assoutenti

Stando ai dati aggiornati, i prezzi dei generi alimentari, nel mese di ottobre, sono saliti del 13,5%. A ciò si aggiunge l’emergenza bollette e il rialzo dei mutui, situazioni diventate ormai insostenibili per la cittadinanza ma anche per i commercianti.

“L’inflazione all’11,9% rappresenta a tutti gli effetti una tragedia, non solo per le tasche delle famiglie ma per l’intera economia, e deve portare il nuovo Governo ad adottare subito misure a sostegno del potere d’acquisto e dei consumi” – sottolinea Assoutenti, commentando i numeri diffusi oggi dall’Istat.

“Il dato più terrificante è senza dubbio quello sugli alimentari, i cui prezzi ad ottobre aumentano del 13,5%. Questo significa che una famiglia con due figli solo per mangiare si ritrova a spendere 1.011 euro in più su base annua a causa dei rincari registrati nel comparto” – spiega il presidente Fabio Truzzi.

“Le conseguenze saranno pesanti, perché con i prezzi a questi livelli, l’emergenza bollette che prosegue senza sosta e ora anche il rialzo delle rate dei mutui, un numero crescente di famiglie non riuscirà più a mettere il cibo in tavola e dovrà tagliare la spesa alimentare” – ha continuato.

Di qui l’appello rivolto alla nuova Premier Giorgia Meloni: “Intervenga, come chiesto da mesi dai consumatori, tagliando l’Iva sui generi alimentari almeno fino al termine dell’emergenza. Strada che si può percorrere subito e che porterebbe a calmierare i listini al dettaglio e le tariffe al pubblico di una moltitudine di esercizi”.


Potrebbe anche interessarti