Il Comune cerca un direttore di biblioteca: laureato e con esperienza ma lavorerà gratis

A poche settimane dal discusso annuncio del Comune di Sant’Arpino, un’altra amministrazione campana è alla ricerca di una figura qualificata alla quale, tuttavia, non verrà corrisposto alcun compenso: si tratta del Comune di Telese Terme, in provincia di Benevento, che è alla ricerca di un direttore di biblioteca che dovrà lavorare gratuitamente nonostante l’elevato livello di esperienza e competenze richieste.

Telese Terme, si cerca un direttore di biblioteca: lavorerà gratis

Il prescelto dovrà: proporre le politiche e definire le strategie generali della biblioteca; coordinare l’analisi del contesto locale, la redazione di profili di comunità e lo studio dell’utenza; promuovere; la consultazione diretta degli utenti; confrontare la propria organizzazione con altre realtà professionali; avviare e monitorare progetti sperimentali; elaborare la progettazione pluriennale e il piano annuale esecutivo; definire il piano di promozione; individuare sistemi di verifica dell’efficacia dei servizi; scegliere il materiale librario e documentario.

Un corposo elenco di mansioni che richiedono competenze altamente qualificate. Tra queste la conoscenza delle discipline di funzionamento delle Amministrazioni pubbliche, legislazione dei beni culturali, conservazione dei beni librari, standard bibliotecari nazionali e internazionali, attrezzature e arredi per biblioteche, programmi U.E in ambito culturale, offerta editoriale, gestione delle biblioteche, biblioteconomia.

Oltre ai requisiti generali per ottenere l’incarico il candidato dovrà possedere almeno una laurea in discipline umanistiche oltre ad un’esperienza documentata di almeno tre anni in settori affini. Alla voce Compenso, tuttavia, si legge: “L’incarico di direttore della biblioteca comunale di Telese viene svolto a titolo del tutto gratuito e non dà diritto alla percezione di alcun compenso”.

Un’offerta di lavoro che, come spesso accade, combina ad un consistente carico di lavoro uno stipendio inaccettabile, stavolta non irrisorio ma addirittura inesistente. Il sindaco, intanto, intervenuto a La Repubblica, ha motivato l’avviso pubblico spiegando che l’amministrazione pensava ad una figura disposta a fare volontariato.


avviso_pubblico_direttore_biblioteca

Potrebbe anche interessarti