Il Comune di Sant’Arpino cerca un portavoce, ma gratis: impegno professionale senza pagare

ernesto di mattiaIl Comune di Sant’Arpino è alla ricerca di un “Portavoce del Sindaco e della Giunta”, richiedendo un impegno quotidiano e di tipo professionale per tutta la durata dell’attuale mandato. Non solo, per poter svolgere il ruolo di portavoce la legge richiede che l’incaricato non svolga contemporaneamente attività lavorativa “nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche” (Legge 150/2000, art. 7.1). Tutto ciò il Comune di Sant’Arpino lo vuole ottenere gratis, poiché nell’avviso pubblico scrive che “non è previsto alcun corrispettivo per lo svolgimento dell’incarico, da intendersi perciò a titolo totalmente gratuito”. 

Un portavoce per Sant’Arpino

Il sindaco di Sant’Arpino, Ernesto Di Mattia, è in carica dal 4 ottobre 2021. Il portavoce ricercato dovrebbe perciò ricoprire l’incarico per più di 4 anni (a meno di una cessazione anticipata del rapporto) e senza ricevere compenso economico, nonostante la professionalità richiesta. Nell’avviso pubblico è infatti scritto che i candidati devono possedere diversi requisiti, tra cui essere laureati, essere iscritti all’albo dei giornalisti e avere una buona conoscenza degli strumenti informatici. L’elenco degli obblighi da svolgere è piuttosto lungo:

“a. gestire l’informazione istituzionale in relazione ai mezzi di comunicazione di massa attraverso stampa, audiovisivi e strumenti telematici;
b. curare la comunicazione esterna rivolta ai cittadini, alla collettività e ad altri enti, informare i cittadini, gruppi e associazioni dello sviluppo di questioni che sono state poste al Sindaco come referente dell’amministrazione comunale;
c. curare l’informazione della sfera delle decisioni politiche derivante gli atti della Giunta e del Sindaco;
d. predisporre pubblicazioni sullo stato di realizzazione del programma che è alla base del mandato del Sindaco;
e. programmazione, redazione e trasmissione dei comunicati stampa del Sindaco e degli Assessori;
f. tenere i rapporti con i giornalisti per l’informazione relativa a incontri, riunioni e decisioni del Sindaco e della Giunta con realizzazione giornaliera di comunicati per le principali testate giornalistiche che operano nel territorio;
g. preparare testi di base per gli interventi del Sindaco in occasione di cerimonie o manifestazioni, compresa la ricerca di materiale di documentazione e la predisposizione di tali testi;
h. realizzazione di contenuti per eventuali campagne web e promozionali del Comune;
i. organizzazione di conferenze stampa sulle iniziative e sui progetti più importanti avviati dal Sindaco e dalla Giunta Comunale;
j. pubblicazione e aggiornamento della pagina Facebook del Comune di Sant’Arpino nella parte che riguarda l’attività istituzionale del Sindaco e della Giunta Comunale”.

L’impegno richiesto al Portavoce è, come si vede, quotidiano e presuppone molte ore da dedicare al suo compito. Non solo deve scrivere e inoltrare comunicati alla stampa ogni giorno, ma deve addirittura realizzare i testi degli interventi del Sindaco nelle diverse cerimonie, oltre a tanto altro. Il Comune di Sant’Arpino vuole dunque un impiegato a tempo pieno, ma gratis, senza porsi evidentemente il minimo problema dal punto di vista etico ed umano.

Potrebbe anche interessarti