La Campania in ginocchio, è ancora allerta meteo: tutta la regione a rischio

allerta meteo

La Campania è in ginocchio a causa del maltempo. La Protezione Civile regionale emana ormai quotidianamente degli avvisi di allerta meteo che, ricordiamo, non dipende soltanto dai fenomeni meteorologici previsti, ma anche dalla situazione in cui versa il territorio. Dopo anni di incuria e mancata manutenzione la Protezione Civile non può non diffondere gli avvisi: al verde pubblico, alle strade, alle caditoie dovrebbero pensare i nostri amministratori.

La Protezione civile regionale ha prorogato l’avviso di criticità meteo fino alle ore 20:00 di stasera, domenica 17 novembre 2019, estendendo la criticità Gialla per rischio idrogeologico localizzato a tutta la Campania.

Si prevedono, infatti, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o locale temporale, localmente anche intense. A questo quadro sono associati ancora venti forti da Sud-est, soprattutto lungo la fascia costiera, con conseguente mare agitato e mareggiate lungo le coste esposte.

Il dettaglio dei fenomeni evidenzia venti forti e piogge moderate per tutta la giornata di oggi e fino alla mattina di domenica quando si avrà una diminuzione della forza dei venti e del moto ondoso e un contemporaneo graduale incremento delle precipitazioni che acquisiranno carattere di temporale, localmente anche intenso.

Tra i rischi connessi al dissesto idrogeologico si evidenziano “Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate per effetto della saturazione dei suoli”.

La Protezione civile raccomanda alle autorità competenti di mantenere attive o porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti sia in ordine al rischio idrogeologico che alle sollecitazioni ventose.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più