Sant’Antimo: il sindaco rinuncia allo stipendio e lo dona ai poveri

Il neo eletto sindaco di Sant’Antimo, comune in provincia di Napoli, mantiene la promessa fatta in campagna elettorale e dona lo stipendio ai meno fortunati. Ad annunciarlo è lo stesso primo cittadino, Aurelio Russo, che ha pubblicato il documento inviato alle autorità competenti.

Il testo, avente ad oggetto Rununcia all’indennità di carica di Sindaco, è stato firmato lo scorso 10 luglio. Ecco quanto ha dichiarato Aurelio Russo:

In politica c’è anche chi promette e poi mantiene.

In campagna elettorale ho assunto un impegno: rinunciare all’indennità di carica, a me spettante, per devolverla alla città, fino alla scadenza del mandato. Un atto doveroso da parte di chi è stato eletto alla guida di una comunità della quale è e si sente Parte e della quale condivide i problemi.

L’obiettivo è: ricostruire la fiducia tra cittadino e amministratore, restituendo alla Politica la sua funzione di missione sociale. Gli importi derivanti da tale rinuncia confluiranno in un’apposita posta di bilancio, aperta al libero contributo di altri amministratori, volta a finanziare gli interventi in favore delle fasce sociali più deboli.

Già lunedì, terrò una riunione operativa, alla quale parteciperà, tra gli altri, il responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali, al fine di stabilire termini, modalità e priorità degli interventi di solidarietà. Questa Amministrazione ha un progetto ambizioso: offrire concrete opportunità a coloro che, per i motivi più diversi, sono stati posti ai margini della comunità.

La lenta ripresa della loro partecipazione ad una esistenza che non sia solo straordinarietà e sopravvivenza sarà una delle cartine di tornasole del nostro quotidiano e difficile lavoro.

Il Sindaco

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più