Cinque Stelle primo partito, ma da solo non può governare: con chi può allearsi?

Dai parziali risultati disponibili è evidente che il Movimento Cinque Stelle ha già raggiunto una notevole posizione di forza rispetto ad altri partiti. Una maggioranza di voti raggiunti prevalentemente al Sud, anche se il Nord non è stato immune dal fascino del programma elettorale dei pentastellari. Ma stando alle statistiche plausibili, nonostante il sicuro successo del Movimento Cinque Stelle, sembra necessario che Di Maio stringa delle alleanze per formare un governo stabile. E tra le forze politiche in gioco sembrano essere idealmente più vicine la Lega Nord e il PD. 

Se analizziamo nel dettaglio tra M5S e Lega Nord si riscontrano affinità nella loro comune volontà di abolire la Legge Fornero e sulla contrarietà all’obbligo vaccinale, anche se i Cinque Stelle specificano di non essere contrari alle vaccinazioni ritenute obbligatorie, che devono essere eseguite. Costoro lasciano un piccolo margine discrezionale ai genitori, i quali possono essere consigliati dai medici nel somministrare o meno un particolare vaccino, ma rimandare sempre la decisione finale ai genitori stessi.

Un altro punto di contatto tra 5 Stelle e Lega Nord è la loro comune diffidenza verso L’Unione Europea, anche se l’ostilità della Lega è maggiore rispetto a quella dei Cinque Stelle a cui pressa di più la risoluzione di altri problemi nazionali. Sulla questione immigrazione la Lega ha già espresso la volontà di fare piazza pulita di tutti coloro che sono in Italia o senza permessi di soggiorno o in maniera illecita. Ma in modo particolare, andare a revisionare tutti quelli che sono i sostegni economici agli immigrati, per destinarli agli italiani. Il Movimento Cinque Stelle, invece, opta per una politica più cauta e moderata nella gestione dell’immigrazione.

Con il PD invece ci sarebbe maggiore dialogo, in quanto sulla questione diritti civili le due forze politiche sembrano più affini ideologicamente. Soprattutto per quanto riguarda la necessità di ridurre le tasse e sulla necessità di creare lavoro e aiutare i giovani nella piena realizzazione professionale.

Di certo parliamo sempre di affinità  più nella forma che nella sostanza. Ma ad oggi l’unica soluzione per formare un Governo, nonostante le velate ostilità dei cinquestelle di scendere a coalizioni, sembra quella di cercare e creare delle alleanze.

Potrebbe anche interessarti