Video.”L’Italia di oggi non è quella sognata da Falcone”. Il ricordo del Presidente De Luca

Oggi 23 Maggio ricorrono i ventisette anni dalla Strage di Capaci. Parliamo dell’attentato dinamitardo nel quale persero la vita Il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e 3 uomini della loro scorta.

Oggi il mondo istituzionale italiano, insieme al popolo tutto, rende omaggio a chi è morto per la Legalità. Tutti infatti hanno espresso il loro cordoglio, insieme all’augurio per un domani migliore. Un domani dove i futuri Falcone e Borsellino possano lavorare in tranquillità, invece che morire per mano di qualche delinquete.

Tra i tanti messaggi, ricordiamo quello del Pres. della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Il politico Dem ha voluto manifestare il suo pensiero su Facebook, in un video pubblicato qualche ora fa. In quest’ultimo. De Luca descrive il magistrato vittima di Cosa Nostra come: Un grande uomo del Sud, che ha continuato a combattere contro la Mafia per senso del dovere e della Patria. C’è da soffrire a pensare quanto sia distante l’Italia di oggi da quella sognata da Giovanni Falcone. Bisogna ricordarlo e onorarne la memoria, continuando a combattere la nostra battaglia odierna per la legalità.”

Ricordando Giovanni Falcone

Nell'anniversario della strage di Capaci, il modo migliore e più giusto per ricordare il sacrificio di Giovanni Falcone, degli uomini della scorta e di tanti altri martiri dello Stato come Paolo Borsellino, è lavorare e impegnarsi quotidianamente con senso delle istituzioni a difesa della legalità.

Pubblicato da Vincenzo De Luca su Giovedì 23 maggio 2019

Potrebbe anche interessarti